Approvata la relazione semestrale al 30 giugno 2017.

Ancora soddisfazioni in casa Spefin: il Consiglio di Amministrazione, riunitosi a Milano, approva la relazione semestrale del 2017.

In evidenza il risultato economico, che riporta come margine di intermediazione 4,2 milioni, in forte crescita rispetto al primo semestre 2016 e con utili di periodo per 0,25 milioni, in linea con le previsioni. Soddisfacente anche la produzione sia in termini di erogato diretto che di acquisto crediti che si attesta intorno ai 50 milioni di euro  e crediti ceduti per 40 milioni di euro.  La produzione suddivisa per tipologia vede il segmmento della CQP  prevalente alla CQS che a sua volta presenta una forte concentrazione nel settore pubblico. Nel primo semestre sono state aperte tre nuove Agenzie (Catania, Cosenza e Napoli) e sottoscritte convenzioni con  quattro Mediatori creditizi di elevato standing.

L’amministratore Delegato Emilio Mauro si ritiene soddisfatto dei risultati del primo semestre ma, per il secondo semestre,  punta decisamente verso la distribuzione diretta con l’apertura di sette nuove Agenzie e ulteriori tre  convenzioni con Mediatori Creditizi. Di rilievo gli investimenti della Società, nel primo semestre, ai fini della digitalizzazione della cessione del Quinto e in merito, l’AD conferma la partenza del nuovo progetto con il Portale Cliente e la nuova app My quinto. Nel primo semestre massima concentrazione anche per consolidare e rendere efficiente la struttura interna per migliorare il servizio alla rete e sopratutto al cliente finale. Sono state dunque inserite tre nuove risorse in organico e, dal mese di luglio,  cooptato il nuovo Direttore Operativo Giancarlo Siboni,  che con la sua esperienza e professionalità contribuirà a far crescere la società.